Come indicato nella pagina about, Tails è progettato per non lasciare traccia sul computer che stai utilizzando a meno che tu non lo richieda esplicitamente. E' importante capire alcune conseguenze di ciò.

Avviare un computer su un media contenente Tails non apporta alcuna modifica al sistema operativo installato sul vostro hard disk: come sistema live, Tails non ha bisogno di utilizzare il tuo disco rigido durante l'intera sessione. Anche se il disco rigido fosse assente o danneggiato, ciò non impedirebbe al tuo computer di avviare Tails. Di conseguenza, rimuovere il DVD o la chiavetta USB contenente Tails è sufficiente per recuperare il tuo solito sistema operativo.

Dovresti salvare tutto ciò che vuoi conservare per un accesso successivo in un dispositivo separato (un'altra chiavetta USB, un altro DVD o qualunque altro dispositivo), oppure utilizzare la funzione persistenza.

Accedere agli hard disk interni

Accedere agli hard disk interni del computer comporta implicazioni di sicurezza:

  • Puoi lasciare tracce delle tue attività all'interno di Tails sugli hard disk.
  • Se Tails fosse compromesso, un malware potrebbe installarsi sul tuo solito sistema operativo.
  • Se un'applicazione all'interno di Tails fosse compromessa, potrebbe accedere a dati privati sui tuoi dischi ed usarli per deanonimizzarti.

Per accedere agli hard disk interni:

  1. Quando avviate Tails, configurate una password di amministrazione.

  2. Apri il gestore di file Nautilus.

  3. Clicca sull'hard disk desiderato nel riquadro di sinistra.

Se il tuo solito sistema operativo è in ibernazione, accedervi potrebbe corrompere il tuo filesystem. Accedi a tuo disco soltanto se il tuo sistema è stato spento correttamente.

Se hai un sistema GNU/Linux sui tuoi dischi, puoi accedere soltanto ai file di proprietà del primo utente (uid=1000) su questo sistema.

In ogni caso potresti incontrare problemi con i permessi. Per bypassare le limitazioni dei permessi, puoi avviare Nautilus con diritti amministrativi.